Pubblicato in: dove sta scritto?

Dove sta scritto? … Segnaletica

E niente… Anche laddove non penseresti mai che qualcuno possa sollevarti un’obiezione, c’è sempre quello che ne sa una più del diavolo.

E il diavolo, come si sa, si annida nei dettagli che, in questo caso, sono rappresentati dai seguenti pittogrammi:

Uscita di emergenza

Quello di sinistra è il segnale previsto dal D.Lgs. n. 81/2008, mentre quello di destra è il medesimo segnale introdotto dalla EN ISO 7010:2012.

Diavolo (che guarda il dettaglio del cartello di destra con sguardo lubrico): il cartello non è conforme. L’art. 163, comma 1 dice che i cartelli devono essere quelli dell’allegato XXV del D.Lgs n. 81/2008 e quel pittogramma lì, nell’allegato XXV, non ci sta. Per giunta manca la freccia. Non basta togliere il cartello: dovrai demolire il muro. Così è scritto.

Io (brandendo il Testo unico nella mano destra e armato di erogatore di acqua santa, croci, aglio, paletti di frassino e pallottole d’argento): ma manco per niente. Quel cartello lì ce lo posso mettere e lo lascio così com’è. Vade retro Satana!

Dove sta scritto?

Al punto 1.3 dell’Allegato XXV del D.Lgs. n. 81/2008 che mi dice:

«i pittogrammi potranno differire leggermente dalle figure riportate al punto 3 o presentare rispetto ad esse un maggior numero di particolari, purché il significato sia equivalente e non sia reso equivoco da alcuno degli adattamenti o delle modifiche apportati».

Ora la faccenda diventa: si tratta di una differenza leggera? L’assenza di freccia è equivoca? Qualche lavoratore rischia di non uscirmi dalla porta in caso di emergenza prendendo la direzione sbagliata?

Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali sul punto ha un pensiero preciso in proposito, riportato nella circolare 16 luglio 2013, n. 30 che, tra le altre cose, dice:

«Dal confronto emerge chiaramente che la differenza fra i simboli utilizzati dalla norma UNI EN ISO 7010:2012 e quelli previsti dal  D.Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. non equivocano il significato, rendendo equivalenti, al fine del loro utilizzo in ambito nazionale, i simboli».

Anche questa volta il Male è stato sconfitto.

In ogni caso, dovreste dare un’occhiata ai nuovi pittogrammi introdotti dalla norma EN ISO 7010 (sì, anche questi possono essere utilizzati – anche se non riportati nell’Allegato XXV del D.Lgs. n. 81/2008 – ai sensi dell’art. 163, comma 2 del Decreto). Ce ne sono diversi interessanti che si prestano a molteplici interpretazioni.

A me vengono in mente queste (spero di non aver frainteso il significato originale):

online_sign_ref_st851505842166    online_sign_ref_st921505842269

online_sign_ref_st151505842219     online_sign_ref_st281505842331

 

15 pensieri riguardo “Dove sta scritto? … Segnaletica

  1. Andrea, non vorrei farti prendere dallo sconforto, ma sappi solo che tra i tuoi amici quasi più folli di te ci sono sempre io che, per il sì e per il no, ti adoro !!!
    Comunque, hai dimenticato il divieto di indossare guanti spaiati e quello di voler comandare il cuore on tecnologia non wireless, tra quelli innovativi ma privi di corrispondenza nel coso 81 !

    "Mi piace"

Rispondi a Jim Tonic (il megamaiko) Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...